Lettori fissi

lunedì 13 agosto 2018

Panini morbidi con stracciatella, pomodoro, basilico e cipolla d'Egitto

“Questa ricetta partecipa al Contest MA CHE CIPOLLA D’EGITTO! 2018” 


La cipolla d'Egitto  viene coltivata nell'estremo ponente ligure e negli ultimi anni è stata reintrodotta da decine di agricoltori. E' di facile coltivazione e resiste anche a temperature estreme: viene infatti coltivato anche in Alaska dove le temperature raggiungono anche i -50°C.

Ho scelto per partecipare a questo contest una ricetta che richiamasse i colori dell'Italia,dati dal verde del basilico, dal bianco della stracciatella e dal rosso dei pomodori. Il tutto, infine, esaltato dalla cipolla d'Egitto tagliata finemente.











Ingredienti per 7-8 panini:

300 g farina tipo 1
130 ml di latte intero fresco
50 g uovo intero
1 cucchiaino di zucchero
4 sale
100 g LM o 7 g ldb
20 g burro

inoltre:
2 tuorli d'uovo per spennellare


per la farcitura:
6 cipolline d'Egitto
200 g di stracciatella
3 pomodori oblunghi
foglie di basilico







Preparazione:

Setacciate la farina, unite il latte fresco, ed il lievito. Iniziate ad impastare a mano o con la planetaria, dopo  un paio di minuti aggiungete il sale, l'uovo e per ultimi lo zucchero ed il burro. Lasciate riposare l'impasto per 10 minuti circa, poi disponete sulla spianatoia e formare un impasto liscio ed omogeneo che metterete a lievitare fino a quando avrà raggiunto il doppio del suo volume iniziale.



Spezzate l'impasto formando 7-8 palline . Disponete sulla  teglia, ricoperta da carta da forno, e spennellate con il tuorlo uovo diluito con due cucchiaini di latte ed un pizzico di sale. Lasciate lievitare fino al raddoppio del volume iniziale.

Spennellate nuovamente con l'uovo e infornate con vapore a 200 °C, inserendo 5/6 cubetti di ghiaccio sul fondo del forno e cuocete per 10-15 minuti. Il tempo di cottura è determinato dalla pezzatura.

Lasciate raffreddare e poi farcite i panini con la stracciatella, pomodoro a fettine sottili, basilico fresco e cipolla tagliata finemente.



lunedì 9 aprile 2018

Dado vegetale (fatto in casa)

Il dado vegetale si può preparare in casa in poche mosse e con ingredienti di alta qualità, senza additivi e conservanti. E' un prodotto sano e , suddiviso in cubetti, sarà sempre pronto all'uso per realizzare gustose ricette a base di carne, legumi, sughi e minestre. Gli ingredienti possono variare a seconda delle vostre preferenze.






Ingredienti:
2 zucchine medie
2 carote medie
5 gambi di sedano
1 cipolla
1 patata media
120 g di sale fino





Procedimento:
Lavate e tagliate a cubetti o a listerelle tutte le verdure. Disponetele in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e fate cuocere a fiamma media per 15 minuti circa. Quando le verdure saranno ben appassite ponetele in un mixer e frullate bene il tutto.
Versate di nuovo le verdure in padella e unite il sale. Mescolate bene e fate asciugare a fiamma media per altri 10-15 minuti. 


Fate raffreddare il composto e poi trasferitelo in uno stampo rettangolare adatto per il congelatore. Livellate bene il composto, copritelo con della pellicola trasparente e lasciate in congelatore per 24 ore. Successivamente tagliate il composto a cubetti: il vostro dado vegetale è pronto!

lunedì 4 dicembre 2017

TRDLO o TRDELNIK (MANICOTTO DI BOEMIA)


Il manicotto di Boemia è il tipico dolce di Praga. Sembra che la ricetta sia stata inventata da un cuoco che lavorava alle dipendenze del conte Jozsef Gvada'nyi e che visse a Skalica dal 1783 al 1801; il primo documento scritto conservato in  cui si fa menzione del Trdlo e' un manoscritto del poeta ungherese Gyula Juha'sz, professore presso il liceo di Skalica; altri riferimenti scritti si trovano su un libro del 1921 di Ferdinand Dubravsky e nel 1977 su un numero del "Jidelnicek", una rivista regionale.
Il dolce ha la forma particolare di un cilindro cavo ed e' croccante in superficie e soffice all'interno; si ottiene mediante l'avvolgimento di una soffice pasta, precedentemente fatta lievitare, attorno ad un apposito rullo di legno (chiamato "trdlo", da cui il nome) sul quale viene cotto attraverso il calore raggiante dato da un un forno a brace o elettrico sul quale ruota il rullo, azionato da una cremagliera, in modo costante per una cottura uniforme, fino a quando il dolce raggiunge una colorazione dorata in superficie; viene quindi sfilato come un bracciale dal suo cilindro e venduto in pezzi e farcito in diversi modi: cioccolato, panna, gelato, pistacchio, crema.
(http://www.ricetteecooking.com/view.php/id_1335/lingua_0/whoisit_2)

Ho seguito la ricetta suggerita da Tescoma

Ingredienti per 4 manicotti:
Per l'impasto: 
- 280 g di farina 
- 150 ml di latte tiepido
- 35 g di burro
- 35 g di strutto
- 15 g di zucchero a velo
- 13 g di lievito di birra
- 3 tuorli d'uovo
- 1 pizzico di sale
Per la copertura:
- 200 g di zucchero
- 1 cucchiaino di cannella
- 1 confezione di zucchero vanigliato

Procedimento:
Sciogliere il lievito di birra nel latte con un cucchiaio di zucchero a velo (5 g). Montare il burro e lo strutto con le uova, aggiungere la farina, lo zucchero a velo (10 g) e amalgamare. Aggiungere il mix di latte e lievito ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo da far lievitare coperto in un luogo asciutto per 30-45 minuti (fino al raddoppio del volume).
Stendere l'impasto e ricavare delle strisce lunghe 1 m. Arrotolare attorno al rullo, sigillando i finali. Arrotolare in modo tale che le strisce di impasto siano attaccate l'una all'altra. Spennellare con il burro e far lievitare 15 minuti. 

Cuocere in forno a 200 °C per 20-25 minuti. Girarli durante la cottura di un terzo per un paio di volte, spennellandoli con il burro. Spennellare nuovamente con il burro e cospargere con il mix di zucchero e cannella. Rimuovere l'impugnatura ed estrarre il dolce delicatamente.